Progetto DYVO: presentazione della ricerca transnazionale sulla validazione delle competenze acquisite col volontariato

Disponibile il Report della ricerca transnazionale, realizzata in Italia, Belgio, Austria e Lituania, sulla convalida delle competenze acquisite attraverso il volontariato in Europa: prima tappa del progetto che punta a sviluppare una certificazione formale di queste competenze riconoscibile dai sistemi di validazione europei

È disponibile on line il Report della ricerca transnazionale, realizzata nei mesi di marzo e aprile 2021 in Italia, Belgio, Austria e Lituania, in relazione allo stato dell’arte sulla convalida delle competenze acquisite attraverso il volontariato in Europa.
Il Report, disponibile in inglese e in sintesi anche in italiano, è il risultato della prima attività del progetto europeo Dyvo (Digital technologies for validating young volunteers competences), finanziato con il contributo del programma Erasmus+ della Commissione europea e di cui Warehouse Hub è partner insieme ad CSV Marche con altri 3 partner europei, per certificare formalmente le competenze acquisite dai giovani nel volontariato, in una forma riconoscibile dai sistemi di validazione europei.

Il rapporto è parte dell’ebook Dyvo Model, che ha come obiettivo quello di elaborare e redigere lo schema per il riconoscimento e la convalida delle competenze acquisite dai giovani volontari che DYVO informa, creando un modello facile da utilizzare e che sia efficace per la sua diffusione.
Il Report contiene una panoramica sulla ricerca effettuata, gli approfondimenti condotti sui paesi partner (Austria, Belgio, Italia e Lituania) e delle indicazioni per l’App Dyvo, l’applicazione che il progetto intende sviluppare per consentire ai giovani volontari e alle organizzazioni di strutturare percorsi di validazione delle competenze e di emettere una certificazione univoca riconoscibile dai sistemi di validazione europei.