WitBiz: una start up innovativa che guarda alle esigenze dello small business

[:it]Immagine 1

Le new entry nel nostro magazzino del coworking sono due ragazzi, senza esagerare, Smart! Due amici, due sviluppatori che portano dentro il nostro ecosistema di menti brillanti, insieme alle loro competenze di Software Engineer, Dario, e di Informatico, Andrea, la loro start up innovativa in ambito tecnologico: WitBiz (Smart Business). Un’avventura imprenditoriale che nasce cercando di soddisfare le esigenze dello small business, creando applicazioni intelligenti e low cost che consentono alle piccole attività imprenditoriali di risparmiare tempi, costi, sprechi, in modo efficace e sostenibile.

C’è un filo sottile che collega tutte le esperienze professionali che si stanno avvicinando al nostro spazio di lavoro condiviso: grande sensibilità, umanità, passione, apertura e un paradigma ormai fatto proprio, quello dello sharing delle competenze e delle risorse.

E parlando con Dario e Andrea è ancora una volta evidente come costruire e approfondire le connessioni tra persone, sistemi e processi, all’interno e oltre i confini di uno spazio di lavoro, può generare grandi intuizioni, nuove idee, creare vantaggio competitivo per i singoli professionisti e valore aggiunto per il territorio.

Dario si muove come freelance tra la Germania e le Marche, tra le community dei coworking di Berlino e quelle del nostro territorio, un vero e proprio nomade digitale. A lui gli stimoli di certo non mancano e gli scambi culturali che vive ogni giorno favoriscono  positivamente lo sviluppo del suo lavoro.

Andrea lavora tra Bologna e Fano, dividendosi tra il lavoro da dipendente e il lavoro da freelance che gli permette di uscire dalla routine e dar spazio alla sua creatività nell’arte digitale, creatività che in passato ha indirizzato persino nella creazione di videogiochi.

Un binomio di intelligenze davvero vivaci, risorse e competenze che vengono ad arricchire l’habitat di Wh e noi li ringraziamo per aver scelto nelle loro soste marchigiane il nostro spazio per lavorare ai  progetti  di WitBiz.

Chiediamo loro di raccontarci il primo progetto della loro startup, un’idea fortemente ispirata da questo territorio trattandosi di un applicazione, WitBeach, rivolta al settore balneare e collaudata qualche mese fa con grande successo dai Bagni 77 di Senigallia grazie anche all’intelligenza e audacia del giovane imprenditore, titolare e gestore dello stabilimento,  Filippo Borioni,…(che per nostra fortuna è venuto proprio qui ad incontrare i ragazzi di WitBiz, così abbiamo potuto fargli qualche domanda per un riscontro diretto sull’utilità di questa App!)

WitBeach è un’applicazione per Smart Phone che consente agli stabilimenti balneari di fare un importante salto di qualità, offrendo ai propri clienti  la possibilità di prenotare  i servizi e le attrezzature disponibili nella propria spiaggia – lettini da mare, sdrai, ombrelloni, campi da Beach Volley, BeachTennis, canoe ecc.-,per il giorno e orario desiderato, con un solo comando sul touschscreen del proprio smartphone.

II gestore dello stabilimento balneare dal canto suo può creare la propria App personalizzata da un apposito sito web, inserendo  con pochi click i dati, il logo e i servizi offerti dalla propria attività; la piattaforma WitBiz genera l’App personalizzata e la pubblica sui principali market Google Play e App Store; gli utenti dello stabilimento possono quindi scaricare gratuitamente l’App sui propri smartphone e utilizzarla per ricevere aggiornamenti su eventi e iniziative, comunicare con il gestore e prenotare i vari servizi.

Attraverso un’interfaccia molto intuitiva, il gestore può gestire in tempo reale tutte le prenotazioni e comunicare con i propri clienti attraverso la pubblicazione di notizie su novità ed eventi programmati dalla spiaggia e nella località turistica, oltre a trasmettere informazioni sulle condizioni meteo e tanto altro. Un sistema intelligente di gestire la spiaggia, ma anche di vivere la propria vacanza al mare, rendendo protagonista la tecnologia smart.

E’ proprio il caso di dire, bagnini di tutte le spiagge d’Italia, innovate e iniziate a pensare smart!

Adesso chiediamo direttamente a Filippo Borioni, in aggiunta Presidente regionale dell’associazione O.A.S.I Confartigianato che promuove gli operatori balneari, cosa abbia voluto dire per i Bagni 77 di Senigallia adottare WitBeach.

Immagine

Il punto di partenza è sempre quello di studiare attentamente le esigenze del turista, per migliorare l’offerta ricettiva, e non aver paura di osare spingendosi troppo in la: i tempi sono cambiati e occorre avere creatività e grande capacità di proporre servizi e prodotti  per  incentivare nuovi modelli di vivere la vacanza, a partire dalla spiaggia che è il centro della vita balneare e, oltre la spiaggia, tutto quello che offre il territorio. La nostra è una vera e propria spiaggia 2.0 come l’hanno definita. In poco più di un mese, con l’utilizzo di WitBeach abbiamo avuto l’immediato riscontro di 250 registrazioni, il che ci ha consentito non solo di amministrare meglio lo stabilimento balneare, ma anche di raccogliere informazioni utili sui nostri clienti, anche ai fini di potenziare continuamente la nostra offerta. La risposta dei nostri clienti è stata ottima, la novità è stata accolta con grande entusiasmo e, oltre a considerare molto utile questo servizio, specie per i turisti che vengono da fuori Senigallia, nonché facile da usare, la app è diventata motivo di orgoglio per i clienti stessi e per la spiaggia….che vanta già un altro primato, questa volta a totale beneficio del bagnino: riuscire a chiudere 180 ombrelloni in 37 secondi! Grazie ad un sistema completamente automatizzato, siamo in grado di realizzare l’apertura e la chiusura degli ombrelloni  in modo automatico, sfruttando l’ energia elettrica ricavata dalla radiazione solare mediante l’applicazione di appositi cellule fotovoltaiche sul tetto degli ombrelloni stessi…

…e Filippo ha continuato ad affascinarci per un pomeriggio intero con la sua visione di imprenditore che guarda oltre il suo business, scommette e investe per il suo stabilimento, ma anche per creare valore nel territorio…la sua spiaggia non è solo tecnologica, sostenibile, più bella da vivere, ma diventa vetrina per le aziende vinicole e le cantine del nostro entroterra durante gli aperitivi serali, e delle bellezze della nostra regione grazie ad un sistema di relazioni e sinergie che Filippo intesse nel territorio con aziende di trasporto, strutture alberghiere, con altri operatori balneari. Che dire, un grande piacere averlo conosciuto e sicuramente ci inventeremo qualcosa da fare insieme, dato che anche a lui è piaciuto molto il nostro spazio e l’energia che si respira dentro Wh.

Tornando a Dario e Andrea…dopo le spiagge in che ambiti porterete le vostre app?

Continueremo a guardare alle piccole realtà imprenditoriali, tanta è la necessità di innovare e tornare a competere, nonostante le scarse risorse. La nostra forza è proprio quella di riuscire ad offrire applicazioni personalizzabili, che aiutano a migliorare e innovare il proprio business, ad un prezzo molto competitivo. E’ già in lavorazione WitGym, dedicato al mondo delle palestre e quindi destinato a meglio amministrare e gestire i servizi offerti da piccoli impianti sportivi.

Grazie ragazzi, in bocca al lupo e complimenti per questo modello di business all’avanguardia che sfrutta la rete e la diffusione degli apparati mobili, ma guarda anche ai bisogni delle realtà imprenditoriali più piccole attorno a noi, unendo efficienza, appeal commerciale e costi bassi.[:en]Immagine 1

Le new entry nel nostro magazzino del coworking sono due ragazzi, senza esagerare, Smart! Due amici, due sviluppatori che portano dentro il nostro ecosistema di menti brillanti, insieme alle loro competenze di Software Engineer, Dario, e di Informatico, Andrea, la loro start up innovativa in ambito tecnologico: WitBiz (Smart Business). Un’avventura imprenditoriale che nasce cercando di soddisfare le esigenze dello small business, creando applicazioni intelligenti e low cost che consentono alle piccole attività imprenditoriali di risparmiare tempi, costi, sprechi, in modo efficace e sostenibile.

C’è un filo sottile che collega tutte le esperienze professionali che si stanno avvicinando al nostro spazio di lavoro condiviso: grande sensibilità, umanità, passione, apertura e un paradigma ormai fatto proprio, quello dello sharing delle competenze e delle risorse.

E parlando con Dario e Andrea è ancora una volta evidente come costruire e approfondire le connessioni tra persone, sistemi e processi, all’interno e oltre i confini di uno spazio di lavoro, può generare grandi intuizioni, nuove idee, creare vantaggio competitivo per i singoli professionisti e valore aggiunto per il territorio.

Dario si muove come freelance tra la Germania e le Marche, tra le community dei coworking di Berlino e quelle del nostro territorio, un vero e proprio nomade digitale. A lui gli stimoli di certo non mancano e gli scambi culturali che vive ogni giorno favoriscono  positivamente lo sviluppo del suo lavoro.

Andrea lavora tra Bologna e Fano, dividendosi tra il lavoro da dipendente e il lavoro da freelance che gli permette di uscire dalla routine e dar spazio alla sua creatività nell’arte digitale, creatività che in passato ha indirizzato persino nella creazione di videogiochi.

Un binomio di intelligenze davvero vivaci, risorse e competenze che vengono ad arricchire l’habitat di Wh e noi li ringraziamo per aver scelto nelle loro soste marchigiane il nostro spazio per lavorare ai  progetti  di WitBiz.

Chiediamo loro di raccontarci il primo progetto della loro startup, un’idea fortemente ispirata da questo territorio trattandosi di un applicazione, WitBeach, rivolta al settore balneare e collaudata qualche mese fa con grande successo dai Bagni 77 di Senigallia grazie anche all’intelligenza e audacia del giovane imprenditore, titolare e gestore dello stabilimento,  Filippo Borioni,…(che per nostra fortuna è venuto proprio qui ad incontrare i ragazzi di WitBiz, così abbiamo potuto fargli qualche domanda per un riscontro diretto sull’utilità di questa App!)

WitBeach è un’applicazione per Smart Phone che consente agli stabilimenti balneari di fare un importante salto di qualità, offrendo ai propri clienti  la possibilità di prenotare  i servizi e le attrezzature disponibili nella propria spiaggia – lettini da mare, sdrai, ombrelloni, campi da Beach Volley, BeachTennis, canoe ecc.-,per il giorno e orario desiderato, con un solo comando sul touschscreen del proprio smartphone.

II gestore dello stabilimento balneare dal canto suo può creare la propria App personalizzata da un apposito sito web, inserendo  con pochi click i dati, il logo e i servizi offerti dalla propria attività; la piattaforma WitBiz genera l’App personalizzata e la pubblica sui principali market Google Play e App Store; gli utenti dello stabilimento possono quindi scaricare gratuitamente l’App sui propri smartphone e utilizzarla per ricevere aggiornamenti su eventi e iniziative, comunicare con il gestore e prenotare i vari servizi.

Attraverso un’interfaccia molto intuitiva, il gestore può gestire in tempo reale tutte le prenotazioni e comunicare con i propri clienti attraverso la pubblicazione di notizie su novità ed eventi programmati dalla spiaggia e nella località turistica, oltre a trasmettere informazioni sulle condizioni meteo e tanto altro. Un sistema intelligente di gestire la spiaggia, ma anche di vivere la propria vacanza al mare, rendendo protagonista la tecnologia smart.

E’ proprio il caso di dire, bagnini di tutte le spiagge d’Italia, innovate e iniziate a pensare smart!

Adesso chiediamo direttamente a Filippo Borioni, in aggiunta Presidente regionale dell’associazione O.A.S.I Confartigianato che promuove gli operatori balneari, cosa abbia voluto dire per i Bagni 77 di Senigallia adottare WitBeach.

Immagine

Il punto di partenza è sempre quello di studiare attentamente le esigenze del turista, per migliorare l’offerta ricettiva, e non aver paura di osare spingendosi troppo in la: i tempi sono cambiati e occorre avere creatività e grande capacità di proporre servizi e prodotti  per  incentivare nuovi modelli di vivere la vacanza, a partire dalla spiaggia che è il centro della vita balneare e, oltre la spiaggia, tutto quello che offre il territorio. La nostra è una vera e propria spiaggia 2.0 come l’hanno definita. In poco più di un mese, con l’utilizzo di WitBeach abbiamo avuto l’immediato riscontro di 250 registrazioni, il che ci ha consentito non solo di amministrare meglio lo stabilimento balneare, ma anche di raccogliere informazioni utili sui nostri clienti, anche ai fini di potenziare continuamente la nostra offerta. La risposta dei nostri clienti è stata ottima, la novità è stata accolta con grande entusiasmo e, oltre a considerare molto utile questo servizio, specie per i turisti che vengono da fuori Senigallia, nonché facile da usare, la app è diventata motivo di orgoglio per i clienti stessi e per la spiaggia….che vanta già un altro primato, questa volta a totale beneficio del bagnino: riuscire a chiudere 180 ombrelloni in 37 secondi! Grazie ad un sistema completamente automatizzato, siamo in grado di realizzare l’apertura e la chiusura degli ombrelloni  in modo automatico, sfruttando l’ energia elettrica ricavata dalla radiazione solare mediante l’applicazione di appositi cellule fotovoltaiche sul tetto degli ombrelloni stessi…

…e Filippo ha continuato ad affascinarci per un pomeriggio intero con la sua visione di imprenditore che guarda oltre il suo business, scommette e investe per il suo stabilimento, ma anche per creare valore nel territorio…la sua spiaggia non è solo tecnologica, sostenibile, più bella da vivere, ma diventa vetrina per le aziende vinicole e le cantine del nostro entroterra durante gli aperitivi serali, e delle bellezze della nostra regione grazie ad un sistema di relazioni e sinergie che Filippo intesse nel territorio con aziende di trasporto, strutture alberghiere, con altri operatori balneari. Che dire, un grande piacere averlo conosciuto e sicuramente ci inventeremo qualcosa da fare insieme, dato che anche a lui è piaciuto molto il nostro spazio e l’energia che si respira dentro Wh.

Tornando a Dario e Andrea…dopo le spiagge in che ambiti porterete le vostre app?

Continueremo a guardare alle piccole realtà imprenditoriali, tanta è la necessità di innovare e tornare a competere, nonostante le scarse risorse. La nostra forza è proprio quella di riuscire ad offrire applicazioni personalizzabili, che aiutano a migliorare e innovare il proprio business, ad un prezzo molto competitivo. E’ già in lavorazione WitGym, dedicato al mondo delle palestre e quindi destinato a meglio amministrare e gestire i servizi offerti da piccoli impianti sportivi.

Grazie ragazzi, in bocca al lupo e complimenti per questo modello di business all’avanguardia che sfrutta la rete e la diffusione degli apparati mobili, ma guarda anche ai bisogni delle realtà imprenditoriali più piccole attorno a noi, unendo efficienza, appeal commerciale e costi bassi.[:]